Quadro MT K+L2
N. 1 cella tipo K - Allacciamento cavi MT
1 n. Indicatore per l’indicazione presenza gas nel contenitore in SF6
1 n. Contatto di segnalazione mancanza gas (1NA+ 1 NC)
3 n. Lampada per indicatore di presenza tensione
N. 1 Cella tipo L2 con interruttore MT
1 n. Cella con un Interruttore di manovra sezionatore a tre posizioni "CHIUSO-APERTOTERRA"
In 630A, con comando manuale, isolato in gas SF6, completo di sbarre
omnibus di interconnessione tra unità funzionali.
Blocco di contatti ausiliari per interruttore-sezionatore Aperto/chiuso 1NA+1NC+2 in
commutazione; Sezionatore di terra Aperto/chiuso 1NA+1NC+2 in commutazione
1 n. Indicatore per l’indicazione presenza gas nel contenitore in SF6
1 n. Contatto di segnalazione mancanza gas (1NA+ 1 NC)
3 n. Lampada per indicatore di presenza tensione
1 n. Interruttore sottovuoto (fisso) con comando manuale, equipaggiato con:
Bobina di apertura a lancio di corrente. Bobina di minima tensione
Blocco di contatti ausiliari per interruttore Aperto/chiuso 2NA+3NC+2 in
commutazione.
2 n. Trasformatore di corrente toroidali su cavi MT 300/1A 5VA/5P10
1 n. Trasformatore di corrente toroidale per rilevazione guasto a terra, 50/1A 1VA/CL.3
Cella strumenti BT equipaggiata con:
1 n. Relè di protezione a microprocessore aventi funzione 50-51-50N-51N
omologato CEI 0-16
1 set. Interruttori automatici per la protezione dei circuiti di cella
Montaggio e cablaggio Apparecchi di bassa tensione
Accessori
1 n. Leve sezionatore per il comando del sezionatore a tre posizioni
1 n. Leva caricamolle interruttore per caricare manualmente le molle di chiusura
dell'interruttore
set. Lampade capacitive di presenza tensione

 

Quadro di media tensione, con isolamento in gas SF6

€6.500,00Prezzo
  • Struttura dei pannelli
    Ogni pannello o blocco e’ costituito dai seguenti componenti funzionali:
    Basamento e copertura frontale di comando in lamiera di acciaio

    Contenitore in acciaio inox saldato ermeticamente, resistente alla corrosione e riempito di
    esafluoruro di zolfo (SF6) per il solo impiego di isolamento. Nel contenitore sono contenuti i
    dispositivi primari (interruttore sottovuoto, sezionatore a tre posizioni e sbarre principali).
    Questi dispositivi risultano essere protetti da influenze climatiche esterne (umidita’, polvere,
    gas agressivi e piccoli animali).
    Per queste ragioni il quadro e’ idoneo per impiego in climi estremi ed ambienti agressivi.
    L’SF6 impiegato e’ un gas non tossico e chimicamente inerte, con caratteristiche altamente
    isolanti. Non e’ richiesto sul luogo di installazione nessun lavoro sul gas. Anche durantel’esercizio non e’ richiesto alcuna verifica e controllo.

    La densita’ dell’ SF6 viene semplicemente monitorata sul fronte del pannello per mezzo di un apposito indicatore che
    collegato ad un sensore magnetico posto all’interno del contenitore ermetico in SF6 nerileva lo stato (presenza gas =>verde)/

    (assenza gas =>rosso), indipendente dalle variazioni
    della temperatura o dalla pressione ambiente.

    Un finecorsa permette di riportare a distanza
    tramite un contatto in commutazione la segnalazione del rivelatore di SF6.
    I comandi dell'interruttore di potenza, del sezionatore sottocarico e del sezionatore di terra sono situati al di fuori del contenitore in gas.

    I comandi non richiedono manutenzione.
    Scomparto cavi
    Situato nella parte inferiore della cella, accessibile dal fronte mediante la rimozionedel pannello di chiusura
    Sbarre principali
    Ogni pannello o blocco e’ interconnesso con il pannello

    adiacente per mezzo di un sistema di
    manicotti isolanti di accoppiamento.

    Nessun tipo di intervento sull’ SF6 per l’installazione
    o ampliamento del quadro e’ richiesto.

    Comparto allacciamento cavi
    Tutte le tipologie di celle prevedono il collegamento dei cavi

    agli isolatori in resina saldati al
    contenitore in gas. Gli isolatori sono in esecuzione a cono esterno in accordo alle DIN EN 50181,saldati al contenitore in SF6.
    I cavi sono accessibili dal fronte.

    Un apposito interblocco meccanico assicura che l’accesso al
    vano cavi e’ permeso solo con il sezionatore a 3-posizioni chiuso a terra.
    Gli isolatori previsti nelle celle Sezionamento e interruttore corrispondono all’interfaccia C (DIN EN
    50181). Sono idonei per connessione cavo con isolamento solido in esecuzione sconnettibile con
    contatto a bullone M16.
    Il test dei cavi puo’ essere effettuato direttamente attraverso la terminazione se previta la tipologiaT-plug.
    Le partenze Trasformatore prevedono invece isolatori con interfaccia A.
    Il comparto allacciamento cavi prevede la possibilita’ di connettere in funzione delle esigenze dueterminazioni per fase, scaricatori o trasformatori di tensione ed i TA (in esecuzione toroidale).

    E’disponibile per questo tipo di impiego

    apposite copertura di adeguata profondita’ a copertura del

    vano allacciamento cavi.
    Dispositivi di comando
    Interruttore di potenza con ampolle sottovuoto
    L’interruttore montato in celle 8DJH opera basandosi su moderne tecnologie di switching sottovuoto.
    Le ampolle di interruzione sottovuoto sono posizionate insieme al sezionatore a 3-posizioni nel
    contenitore in SF6 e vengono azionate direttamente dall'esterno senza dover ricorrere all'uso di
    catene cinematiche poste all'interno del contenitore. Attraverso appositi soffietti metallici saldati ermeticamente al contenitore in SF6,

    le ampolle sottovuoto vengono azionate dall'esterno senza
    l'uso di guarnizioni.
    L'interruttore prevede di base i seguenti componenti:
    Comandi meccanici esenti da manutenzione
    Comando manuale o motorizzato con caricamolle a motore

    con accumulo di energia
    Indicazione meccanica di posizione
    Chiusura e apertura meccanica a mezzo pulsanti

    posti sul fronte della cella

    Contatti ausiliari
    Contatore cicli di manovra
    Meccanismo trip-free in accordo alle IEC
    L’interruttore tipo L2 e’ studiato per effettuare

    n.6 interruzioni sotto corto-circuito (20
    interruzioni in opzione). Sequenza operativa O-3 min-CO-3 min-CO.

    Sezionatore a tre posizioni
    Le funzioni di sezionamento e di messa a terra sono combinate in un solo dispositivo di comando sotto forma di sezionatore a tre posizioni.

    In tal modo si riduce la quantità dei componenti di
    comando e la necessità di dover interbloccare meccanicamente più dispositivi aventi funzioni diverse.
    Le parti primarie sono sigillate nel contenitore in gas.

    L'azionamento avviene tramite soffietti
    metallici saldati.
    I comandi sono situati esternamente al contenitore.

    Per ogni tipo di comando sono previsti
    leverismi separati che permette la facile individuazione delle manovre di sezionatore di linea e diterra.
    Il Sezionatore a tre posizioni prevede di base:
    Comandi meccanici esenti da manutenzione
    Comandi manuali di sezionamento e messa a terra a

    rotazione per mezzo di apposita leva
    Indicazione meccanica di posizione per sezionatore di linea e di terra
    Contatti ausiliari (opzione) 1 C/O + 1 NO + 1 NC per il sezionatore di linea e 1 C/O + 1 NO+ 1 NC per la funzione di messa a terra
    Le celle con interruttore LS1.1 e LS2 prevedono il sezionatore a tre posizioni non sottocarico.

    Lacorrente nominale viene interrotta dall’interruttore.

    Il sezionatore di terra e’ con potere diinterruzione.
    Trasformatori di corrente
    I trasformatori di corrente sono del tipo toroidale. Sono montati direttamente sui cavi MT e situati
    sul fondo del vano cavi.
    I rapporti e le prestazioni vengono definite in funzione del tipo di impiego.
    Sistema capacitivo di controllo tensione
    Negli isolatori passanti sono integrati i derivatori capacitivi.
    Il controllo capacitivo della tensione viene effettuato sul lato frontale a mezzo di appositi
    segnalatori ad innesto tipo (sistema HR).
    Cella di Bassa Tensione
    Situata sulla parte superiore frontale della cella. L’accesso è assicurato da un portello incernierato
    e previsto di chiusura a chiave.
    La cella BT è predisposta per il montaggio e cablaggio delle apparecchiature di protezione
    dei cirduiti ausiliari, componenti elettromeccanici e delle morsettiere per l’allacciamento dei
    cavi ausiliari provenienti dall’esterno.

    La portina BT invece puo’ ospitare i rele’ di protezione e

    gli operatori di comando esegnalazione dell’unita’.
    Interblocchi
    Ogni unita’ funzionale è predisposta con dedicati interblocchi meccanici necessari a prevenire
    errate manovre che possano comprometterne l’efficienza della cella e la sicurezza del personale.
    Tra le apparecchiature sono previsti i seguenti interblocchi atti ad impedire:
    - la manovra di apertura o chiusura del sezionatore di linea quando l’interruttore
    è chiuso
    - la manovra di chiusura del sezionatore di linea quando è chiuso il sezionatore
    di terra lato cavila chiusura del sezionatore di terra lato cavi quando il
    sezionatore di linea è in chiuso

    Dati Tecnici
    Tensione
    Tensione nominale   24.0 kV
    Tensione di esercizio 20.0 kV
    Tensione a frequenza industriale 50 kV
    Tensione ad impulso 125 kV
    Frequenza  50 Hz
    Corrente di corto-circuito
    Corrente di corto-circuito Ik 16.0 kA
    Durata del corto-circuito 1 s
    Corrente di corto-circuito di picco Ip 40 kA
    Corrente nominale
    Corrente nominale delle sbarre 630 A
    Dimensioni
    ALtezza del quadro (senza cassonetto BT)1400 mm
    Profondita’ 775 mm
    Distanza laterale dalla parete: ≥ 50 mm
    Distanza posteriore dalla parete per installazione a parete:≥ 15 mm
    Larghezza passaggio corridoio di comando (in funzione delle norme nazionali):
    - Raccomandazione per la Germania: >= 800 mm
    - Raccomandazione per espansione o cambio pannello:>= 1000 mm
    Profondità del cunicolo cavi (min.) >= 600 mm
    Secondo il raggio di curvatura dei cavi
    Grado di protezione
    Classe di partizionePM
    Classificaziobne all’Arco interno IAC A FL 16 kA/1 s
    Grado di protezione della cella a porte aperte IP 2X
    Grado di protezione del contenitore in gas IP65
    Grado di protezione del cassonetto BT  IP 3X
    Categoria per la continuità del servizio
    Categoria della continuità del servizio LSC (Loss of service continuity):
    Pannelli senza fusibili HV HRC LSC 2B

Precabl Srl
Via Casapapa 5
83029 Solofra Av
Tel.0825/534783
P.IVA 02077020648

Copyright © Precabl 2017